Tag: Valentina Valente

Al via il laboratorio di fotografia – Reportage sui luoghi del cinema

Dal 20 al 24 Febbraio 2017 sarà possibile iscriversi al Laboratorio di fotografia – Reportage sui luoghi del cinema, organizzato in collaborazione con ArtedelContatto.

Il laboratorio s’inserisce in un percorso di alfabetizzazione al cinema e all’audiovisivo e si propone di creare uno spazio di riflessione in merito alle metodologie e delle strategie di alfabetizzazione cinematografica e audiovisiva.

 

Data di inizio: Sabato 11 marzo
Periodo di svolgimento: marzo 2017 – maggio 2017
Frequenza: 4 incontri da 3 ore, 2 incontri da 4 ore, più esercitazioni pratiche

Il laboratorio è tenuto dalla nostra associata Valentina Valente.

 

 

Laboratorio di Fotografia a La Sapienza

Dal 16 al 24 Febbraio sarà possibile iscriversi al laboratorio  Archivi audiovisivi e fonti orali. Il Sessantotto alla Sapienza, organizzato in collaborazione con ArtedelContatto.

Il laboratorio si propone di analizzare l’utilizzo delle fonti storiche documentarie, iconografiche e audiovisive nella ricerca sulla storia sociale, culturale e politica del recente passato. Particolare attenzione sarà fornita alla metodologia di analisi e utilizzo delle fonti audiovisive e delle fonti orali, documenti utili alla realizzazione di due possibili documentari storici.

A questo proposito, il laboratorio sarà diviso in tre moduli. In una fase iniziale (primo modulo, 20 ore), saranno proposte una serie di lezioni frontali introduttive mirate all’individuazione e alla comprensione della metodologia della ricerca storica finalizzata allo studio dei principali archivi audiovisivi e cartacei su tutto il territorio nazionale. Allo stesso modo, in questa fase saranno forniti gli strumenti principali per l’analisi delle fonti storiche e per il loro utilizzo ai fini di un possibile racconto audiovisivo di fiction o documentario ed esercitazioni di prova da effettuarsi su database digitali online (l’Archivio storico dell’Istituto LUCE, l’Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico, etc.) e fisicamente presso altri archivi audiovisivi (le Teche RAI, la Cineteca nazionale, etc.), attraverso visite affiancate dai coordinatori del laboratorio, da archivisti e da esperti del settore, con annesse spiegazioni legate alle tecniche di conservazione, restauro, analisi delle fonti.

Infine, nella terza parte (secondo modulo, 30 ore) saranno effettuate esercitazioni su temi specifici finalizzate a prendere familiarità con le fonti storiche e alla possibilità di applicare la metodologia analizzata nella realizzazione di un documentario storico. Il gruppo continuerà un lavoro di ricerca già iniziato lo scorso anno per il progetto di ricerca “La memoria e l’archivio: il Sessantotto alla Sapienza (1968-2018)”. Questo lavoro, scegliendo come caso di studio la nostra Università e le sue memorie (dai documenti, alle testimonianze audio e video, alle interviste), avrà come obiettivo la realizzazione di un documentario sulla presenza e sull’immaginario dei movimenti del Sessantotto alla Sapienza, cogliendo come occasione il prossimo cinquantennale.