Iniziativa realizzata nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da MIC e MI

Il progetto consiste in un percorso di scelta, di visione e di analisi di film. Il progetto si rivolge a gruppi di bambini e adolescenti tra i 9 e i 14 anni che frequentano le scuole coinvolte nei quartieri di Torre Maura e Ponte di Nona e bambini e adolescenti che frequentano i Punti Luce di Torre Maura e Ponte di Nona. I ragazzi verranno coinvolti nella scelta dei film e dopo ogni visione, i docenti e i formatori esterni lavoreranno insieme ai ragazzi per elaborare ciò che hanno visto e realizzare dei piccoli prodotti che possano restituire l’esperienza fatta dai ragazzi. In corrispondenza di ogni visione cinematografica i ragazzi seguiranno dei seminari tematici di approfondimento su alcuni temi fondamentali della società contemporanea.

Il progetto si articola in 10 moduli, 5 dei quali coinvolgeranno gli studenti dell’IC “Via delle Alzavole” afferenti al Punto Luce di torre Maura e 5 dei quali coinvolgeranno gli studenti dell’IC “Emma Castelnuovo” e afferenti al Punto Luce di Ponte di Nona. Ciascun modulo si ripete, dunque, complessivamente 10 volte nel corso dell’anno. Ogni modulo prevede lo svolgimento delle 4 seguenti unità didattiche:


Attività 1: percorso partecipato di scelta dei film. In questa unità didattica ogni gruppoclasse o inter-classe ha il compito di decidere collegialmente il film che andrà a vedere. La scelta del film è operata tra le uscite in sala in quel periodo ed ha luogo in orario pomeridiano presso un cinema della città. Durante degli incontri saranno esaminati materiali paratestuali e promozionali dei film in uscita (schede del film, trailer, locandine, ecc.) sulla base dei quali sarà scelto il film da vedere. L’idea di rendere la scelta del film un processo collettivo, un modello già testato in ambito nazionale ed europeo in progetti precedenti, rispecchia l’adozione di una metodologia didattica innovativa, non frontale e partecipativa la cui adozione ha come obiettivo accrescere il coinvolgimento dei ragazzi, dando loro un ruolo attivo e una responsabilità di tipo artistico nella scelta dei film. Inoltre, attraverso il percorso di analisi dei contenuti paratestuali che solitamente accompagnano l’uscita dei film, i ragazzi hanno l’opportunità di vedere diversi tipi di prodotto multimediale, analizzarne le caratteristiche in relazione a vari elementi legati alla distribuzione (il target di riferimento, il genere cinematografico, la presenza di attori noti, ecc.).

Attività 2: l’uscita al cinema. L’attività di scelta collettiva del film sarà seguita dalla visione al cinema del film selezionato. I ragazzi, accompagnati dai formatori e dai docenti, avranno l’opportunità di uscire dal loro quartiere e recarsi in un cinema della città. Si tratta di una tipologia di utenza che, in molti casi, conosce poco o per nulla il centro della città e vive confinata in periferia; per questo il progetto ha voluto portare i ragazzi al cinema di pomeriggio, per dare l’opportunità di sperimentare un vero e proprio percorso culturale di scelta di un film e di organizzazione della propria vita in funzione della fruizione cinematografica, un’attività che, purtroppo, questi ragazzi sperimentano pochissimo, sia per via della loro posizione geografica nella città sia per via delle forme di disagio socio-culturale e per l’assenza di spazi di fruizione culturale.

Attività 3: analisi collettiva dell’esperienza di visione. In questa unità didattica, Insieme ai docenti della scuola e ai formatori ed esperti che guidano il lavoro di gruppo, i ragazzi, dopo la visione di ogni film, elaboreranno dei materiali di commento e di riflessione sull’esperienza fatta, come ad esempio, recensioni, interviste, ecc. Uno spazio particolare è previsto per il linguaggio radiofonico: attraverso l’analisi di alcune best practices (come ad esempio il progetto europeo“Fred@School realizzato da Fred Film radio nel 2015) si vuole sfruttare il grande potenziale del linguaggio radiofonico nel facilitare l’espressione dei ragazzi e nello stimolare la fantasia nella creazione di format radiofonici.

Attività 4: incontri di approfondimento. In corrispondenza con ciascuna delle visioni previste dal progetto, in ogni gruppo-classe hanno luogo dei seminari di approfondimento sulle tematiche sollevate dal film e su alcune tematiche particolarmente rilevanti nella vita quotidiana dei ragazzi (per esempio: violenza di genere, cyberbullismo, ecc.). Questi seminari saranno tenuti in collaborazione con Antropos e cooperativa SS. Pietro e Paolo si terranno presso i Punto Luce di Torre Maura e Ponte di Nona.