Iniziativa realizzata nell’ambito del Programma Per chi Crea con il sostegno di MIC e di SIAE

Il progetto Giovani Cuori Animati è promosso dall’Istituto Classico e Artistico “Tacito-Metelli” di Terni nell’ambito del programma “Per chi crea” promosso da MIBACT e SIAE in collaborazione con associazione ArtedelContatto, Zalab, associazione Il pettirosso, Macchine Celibi e il Comune di Terni.

Il progetto prevede un percorso di conoscenza del territorio attraverso l’indagine e la creazione audiovisiva incentrata sul tema della migrazione. Gli studenti coinvolti del triennio dell’indirizzo Audiovisivo e Multimediale del Liceo O. Metelli, dopo un lavoro di ricerca e video documentazione saranno poi impegnati nella realizzazione di brevi video-saggi che utilizzeranno il linguaggio del documentario, integrando con degli inserti di cinema di animazione, valorizzando le competenze specifiche del loro corso di studi.
Il progetto prevede la condivisione dell’esperienza con gli studenti del biennio del Liceo e con quelli delle classi terze di una scuola secondaria di primo grado, con l’obiettivo di divulgare e alla stesso tempo stimolare la riflessione critica e creativa, attraverso l’azione della peer education applicata alla visione e all’analisi di prodotti cinematografici. I tre moduli previsti dal progetto vedranno la conclusione con l’evento finale in cui i cortometraggi realizzati dagli studenti coinvolti saranno proiettati, in una sala cinematografica della città. Il lavoro sarà diffuso a livello nazionale grazie alla collaborazione della Rete Nazionale dei Licei Artistici.

• Accrescere e valorizzare le competenze artistiche specifiche d’indirizzo Audiovisivo e Multimediale degli studenti del triennio dell’Audiovisivo e Multimediale.

• Promuovere la cultura cinematografica intesa come strumento di lettura ed analisi della realtà contemporanea.

• Accrescere la conoscenza e la sensibilità degli studenti presso la tematiche della migrazione e dell’inclusione sociale sul loro territorio.

• Creare dei legami tra gli studenti del Metelli e importanti realtà sul territorio del Centro Italia, con il fine di fornire loro una rete di contatti per la loro futura attività professionale.

• Favorire il dialogo interculturale attraverso iniziative che favoriscano uno scambio di vedute aperto e rispettoso tra persone o gruppi di origini e tradizioni etniche, culturali, religiose e linguistiche diverse, in uno spirito di
condivisione e rispetto reciproci, mediante il sostegno di enti e amministrazioni pubbliche e associazioni del territorio.

• Aprire uno spazio di riflessione sul linguaggio cinematografico e audiovisivo, sul suo utilizzo e sulle possibilità di sperimentazione in tal senso.

• Approfondire la pratica del cinema di animazione.

• Promuovere il dialogo intergenerazionale tra studenti di scuole di gradi differenti

• Promuovere l’incontro tra i ragazzi e i professionisti del Cinema con l’obiettivo di creare contesti strutturati di dialogo e di apprendimento dal basso.

MODULO 1 – ANALISI DEL FILM
Visione e analisi collettiva di una serie di film e documentari basati sul tema della migrazione e che abbiano anche inserti animati. Alcune delle proiezioni avranno luogo in orario curricolare e altre in orario extra-curricolare presso i locali della scuola, che è dotata di un auditorium, e nelle sale di proiezione gestite dal Comune di Terni, utilizzando le licenze a ombrello (www.mplc.it) e saranno accompagnate da una presentazione a cura dei docenti della scuola e dei formatori esterni. Alle proiezioni sarà invitato un critico cinematografico e/o un rappresentante del cast artistico.
Elenco dei titoli:

– Persepolis, Marjane Satrapi

– Nuovomondo di Emanuele Crialese

– Io sono Li di Andrea Segre

– The harvest di Andrea Paco Mariani

Il percorso si conclude con un’attività svolta adottando la metodologia della peer education: l’ultima proiezione del modulo si realizzerà in una sala cinematografica della città e coinvolgerà anche gli studenti del biennio e saranno gli studenti del triennio ad accompagnarli, introducendoli alla visione del film, alimentando un meccanismo di educazione tra pari.

MODULO 2 – INCHIESTA SULLA MIGRAZIONE A TERNI

Produzione di mini-progetti documentari, costituiti perlopiù da video interviste, veicolate da esperti di associazioni partner, di una selezione di testimoni individuati da studenti e studentesse. Nella versione originaria del progetto le interviste avrebbero si sarebbero dovute rivolgere a popolazione non italiana che vive sul territorio con la finalità di promuovere una comprensione articolata del tessuto del territorio, ma l’evento pandemico ha costretto a svolgere l’attività in DAD, costringendo i docenti e gli esperti esterni a ricalibrare la scelta dei testimoni. Studenti e studentesse hanno scelto i testimoni e realizzato le interviste in modalità asincrona e, durante gli incontri, gli esperti hanno fornito nozioni base di realizzazione di video-interviste, condividendo esempi e clip di film e documentari, e hanno dato a studenti e studentesse delle consegne specifiche che, nell’arco di 3 mesi di lavoro, hanno condotto alla realizzazione di circa 7 ore di interviste, da cui poi sono stati selezionati circa 40 minuti per la realizzazione del prodotto finale.

L’attività didattica del modulo si è inoltre agganciata alle attività di promozione culturale, prevedendo un incontro con un documentarista ed esperto dell’utilizzo dello strumento audiovisivo nella ricerca sociale con lo scopo di fornire agli studenti informazioni e strumenti per la realizzazione delle video-inchieste (si veda la sezione inerente le attività di promozione culturale).

MODULO 3 – REALIZZAZIONE DEI VIDEO-SAGGI

Realizzazione del project work: montaggio video del materiale girato e delle animazioni realizzate dagli studenti, anche in questo caso è stato realizzato un incontro con un artista di cinema di animazione.

La realizzazione degli inserti animati da inserire nei mini-documentari è stata curata dai docenti dell’indirizzo Audiovisivo e Multimediale del Liceo Artistico e dal formatore proposto dalla Cooperativa “Le macchine Celibi” e ha previsto lavoro di gruppo e/o individuale degli studenti coinvolti in orario curricolare ed extra-curricolare.

Il percorso di realizzazione degli inserti di cinema di animazione ha valorizzato le competenze curricolari che gli studenti dell’indirizzo Audiovisivo e Multimediale stanno sviluppando nel corso del loro percorso formativo e il loro abbinamento con il materiale documentaristico precedentemente realizzato in collaborazione con associazione Zalab e ArtedelContatto ha costituito una sfida tecnica, artistica e progettuale interessante per gli studenti, che sono chiamati a conoscere tutti quei film e quelle correnti artistiche che hanno lavorato sulla commistione tra riprese dal vero e tecniche di animazione e a riverberare queste conoscenze acquisite su un percorso realizzativo.

Il percorso si è chiuso con la realizzazione di un prodotto audiovisivo conclusivo intitolato “Esperanto” (40’25’’).